Gaetano Pecoraro

Nato a Palermo, laureato in Storia Contemporanea, Gaetano ha esordito nella tv locale Telejato; trasferitosi a Milano, ha lavorato al Fatto Quotidiano dove si è occupato di giudiziaria e politica.

Nel 2010 fa una breve esperienza a Exit (La7) passa alle inchieste televisive. Diventa un inviato del programma “Gli intoccabili”, di Gianluigi Nuzzi dove si occupa di politica, di Vaticano e Vatileaks.

Nel 2011 comincia a lavorare a Piazzapulita, con Corrado Formigli e Alessandro Sortino. Lavora ad inchieste su politica, mafia, ambiente e immigrazione. Nel 2015 passa a Le Iene dove scopre un’altra passione: raccontare storie: con le Iene ha girato il mondo (America, India, Africa, Europa) ed è stato in territori di guerra (era l’unico giornalista straniero in Siria durante l’attacco chimico del 27 aprile 2017).

Interessi: Rugby, Musica (suona la chitarra), Cucina (ma non vuole fare nulla su questo ultimo tema)

Collabora con Libera

Premi vinti
2012: premio Mario Francese, sezione Giovani
2016: premio Franco Giustolisi
2017: premio Rosario Livatino
2017: premio Capodarco “L’anello debole”